E se la morte fosse solo una malattia infettiva?

E se la morte fosse solo una malattia infettiva? Se cioè le persone muoiono solo perché si trasmettono da sempre questo virus letale? Evidentemente dovrebbe essere un tipo di virus trasmissibile per via aerea, probabilmente simile a quello dell’influenza, immensamente più aggressivo, ma in grado di vivere per decenni in maniera asintomatica. Bisognerebbe creare dei gusci protettivi da far indossare ai bambini sin dalla nascita, in grado di proteggerli dal contagio. Certo, noi ormai saremmo tutti spacciati, ma almeno i nuovi nati potrebbero smettere di morire di morte. Respirare la stessa aria, nella promiscuità che conosciamo, è un lusso che non possiamo più permetterci, un’usanza tribale che prima o poi dovremo provare a superare. D’altra parte, non mangiamo cibo già mangiato da altri, perché dovremmo respirarne la stessa aria? Fateci caso, se vi mettete a pensare che l’aria che state respirando magari è già passata dentro Giuliano Ferrara, un po’ la morte cominciate a sentirvela.

per essere un mondo senza alcun senso, senza scopo e senza redenzione, non si mangia neanche male

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store